07/03/2024
Violenza economica sulle donne

Guida ABI contro la violenza economica

Credito Padano ha adottato nel 2023 la "Carta della Donna in Banca" promossa da ABI ed è parte del Gruppo di Lavoro Interbancario che ne è scaturito, al fine di promuovere e sostenere attività in tema di inclusione, parità di genere e valorizzazione delle identità.

Nell'ambito di queste iniziative, la nostra Banca ha il piacere di segnalarvi la pubblicazione di una nuova guida contro la violenza economica sulle donne.

La violenza, infatti, può assumere diverse forme, alcune più evidenti come quella fisica, altre meno, come quella psicologica o economica.
Quest'ultima non è altro che un ulteriore aspetto di un insieme di comportamenti volti a limitare la libertà e l’autonomia decisionale della donna, che lentamente e inesorabilmente viene controllata dal maltrattante in ogni aspetto della sua vita. 

Vengono fatte spese a vostro nome, senza che lo sappiate? Siete al corrente delle decisioni finanziare che riguardano voi e la vostra famiglia? Gestite il vostro denaro in modo autonomo?

Da queste e altre domande prende avvio la guida contro la violenza economica, che ABI e FEduF (la Fondazione per l'educazione finanziaria e al Risparmio) hanno realizzato in raccordo con il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in condivisione con le banche e le Associazioni dei consumatori.

Il documento intende approfondire i principali aspetti che riguardano questa forma di violenza: cosa è, come si manifesta, come riconoscerla e prevenirla, quali sono gli strumenti per contrastarla.

Gestire in autonomia le finanze è importante per rafforzare l'indipendenza e la nostra sicurezza economica!

Per maggiori info, scaricate subito la guida.

ABI e le banche, in accordo con FEduF, promuovono inoltre una serie di iniziative volte a rafforzare le conoscenze finanziarie dei cittadini e sostenere la parità di genere anche in ambito economico.

Tali iniziative contribuiscono all’attuazione degli impegni di sviluppo sostenibile promossi dall’Agenda 2030 dell’Onu e, in particolare, dall’Obiettivo 5 su parità di genere e autodeterminazione delle donne.

Scoprite tutte le iniziative, visitando il sito www.curaituoisoldi.it