Content
Sapzio Soci_lan
Trasparenza_laterale
 
content

News

 
01/07/2016
IL 1° LUGLIO NASCE CREDITO PADANO

Nella direzione generale di Banca Cremonese a Cremona, davanti al notaio Daniele Manera, i presidenti delle due banche hanno firmato il 20 giugno l’atto di fusione. Nasce quindi il nuovo CREDITO PADANO.

Antonio Davò (Banca Cremonese) e Leonardo Arrighi (BCC di Castel Goffredo) hanno apposto le loro firme su quello che rappresenta l’ultima tappa di un progetto che si è iniziato a costruire a fine anno 2015.
Prima con la definizione del Progetto di Fusione approvato a febbraio dai consigli di amministrazione delle due BCC, che ha raccolto poi il parere positivo di Banca d’Italia ed è stato votato dalle due assemblee dei soci a fine maggio scorso.

CREDITO PADANO sarà operativo a partire dal prossimo 1 luglio.
La sede legale della Banca sarà a Cremona. E’ prevista una sede secondaria a Castel Goffredo.

Nella prima seduta del nuovo CdA, che si terrà il 4 luglio, sarà eletto il Presidente del CREDITO PADANO che, in base agli accordi sarà di espressione Banca Cremonese (prevista la riconferma di Antonio Davò).

A dirigere il nuovo CREDITO PADANO sarà Paolo Innocenti, attuale direttore generale di Banca Cremonese.
Il processo di integrazione tra le due BCC è già avviato – sottolinea Innocenti – e con soddisfazione rilevo la forte motivazione del Personale nella creazione della nuova Banca. CREDITO PADANO nasce dunque sotto i migliori auspici, del resto le potenzialità dell’aggregazione sono significative sia in termini di sviluppo strategico che commerciale.

Credito Padano in cifre

  • super montante (raccolta diretta + raccolta indiretta + impieghi) di 3,2 miliardi di euro
  • un patrimonio di 140 milioni di euro
  • 37 filiali operative in 6 provincie (Cremona, Mantova, Parma, Piacenza, Verona e Brescia)
  • oltre 5.800 soci
  • 294 dipendenti
  • 45.000 clienti